Spesso quando si crea un itinerario si fa fatica a mettere nero su bianco tutte le cose da fare in un determinato luogo. Anche io nell’organizzazione del mio recente viaggio in Messico ho avuto qualche problema a focalizzarmi su cosa vedere e fare in Messico. La penisola dello Yucatan sembra piccola ma in realtà copre delle distanze importanti, la maggior parte delle volte viene abbinata ad un giro anche in Chiapas ed allora le cose da fare triplicano e sono tutte molto interessanti!

Cosa fare nel Messico del sud?

Cenotes, spiagge caraibiche, una natura prorompente ed una cucina molto interessante, sono tante le peculiarità e le cose da vedere e fare in questo fantastico pezzo di mondo, vediamo quali sono:

1 – CERCARE LE TARTARUGHE AD AKUMAL

Direi di cominciare con il mare caraibico. Come non menzionare Akumal e la baia dove si possono scorgere ed ammirare (con molto rispetto ed attenzione) le tartarughe nel loro habitat naturale.

tartaruga akumal viaggio in messicoMuniti di maschera e boccaglio consiglio di prendervi qualche ora di relax immersi nella barriera corallina. Se volete qualche informazione in più in merito a questa esperienza ed anche su dove noleggiare tutto il necessario, ve ne ho parlato meglio in questo articolo: Akumal: snorkeling tra le tartarughe in Messico

2 – UNA GIORNATA SULLA LAGUNA DI BACALAR

Chiamata la laguna dai sette colori, sembra quasi più bella del mare. Anzi, è difficile comprendere se sia il mare o invece una laguna che corre parallela al mar dei caraibi. In questo tratto di Messico, geograficamente sotto Tulum, ci si può rilassare in comode amache in un contesto spettacolare. Non aspettatevi però un gran centro cittadino. Bacalar devo ammettere che è particolarmente brutta e maltenuta rispetto ad altre città messicane, ma il punto di forza è ovviamente la laguna. Ci sono diversi ostelli a poco prezzo lungo la costa ed alcuni hanno delle piattaforme in legno direttamente sull’acqua. Una giornata qui è d’obbligo!

3 – PRENDERE IL SOLE A PLAYA DELFINES 

Ok che vi sto dicendo di andare nel bordello più totale, ovvero la zona hotelera di Cancun, ma questa spiaggia è davvero fenomenale. Un mare stupendo e la possibilità di cimentarsi con il surf. Il tutto nella cornice della zona hotelera. Magari a qualcuno di voi potrà non piacere il contesto, preferendo qualcosa di più isolato ma seguite comunque il mio consiglio.

viaggio in messico itinerario playa delfines messico del sud cosa fare Sebbene anche io preferisca spiagge sperdute, qui mi sono trovato benissimo. I lettini e gli ombrelloni di Playa Delfines sono liberi e gratuiti, la spiaggia è enorme e sabbiosa. Consigliata!

4 – UNA FOTO SULLA PALMA DI PLAYA PARAISO A TULUM

Altro posto interessante dove prendere la tintarella è Playa Paraiso a Tulum. Acqua caraibica, sabbia bianchissima e palme sulla spiaggia. Qui sono presenti degli stabilimenti per il noleggio di lettini. E’ una spiaggia attrezzata ma non sconfina nel caos. Durante il weekend si affolla come qualsiasi altro luogo di mare ma è comunque molto vivibile. Non dimenticate di fare la foto sulla famosissima palma inclinata.

5 – VISITARE I SITI ARCHEOLOGICI MAYA

Tra Yucatan e Chiapas, il Messico del sud è costellato di siti archologici maya. Ce ne sono davvero tanti ed è impossibile vederli tutti. Poi, diciamocela tutta, dopo 4/5 siti archeologici la noia prevale in quanto bene o male sono strutturati allo stesso modo. Ce ne sono alcuni che però non potete perdere e sono assolutamente tra le cose da vedere nel Messico del sud. Vi consiglio la mitica Chichen Itza, Tulum con il sito direttamente sul mare, Coba ed infine i due siti a mio avviso migliori: Uxmal e Palenque.

Vi ho parlato meglio dei vari siti maya in questo articolo: 5 tra i siti archeologici Maya più belli del Messico

itinerario fai da te messico palenque messico del sud cosa fare

6 – VISITARE UNA BIOSFERA DELLO YUCATAN

Altra esperienza eccezionale è visitare una delle Biosfere presenti nella penisola dello Yucatan, come ad esempio la Biosfera di Sian Ka’an nei pressi di Tulum, oppure la Biosfera di Celestun nei pressi di Merida. Non è male l’idea di soggiornare una notte in più a Merida e concedersi un’intera giornata a contatto con la natura. Imperdibili i fenicotteri rosa che potrete trovare oltre che a Celestun anche alla Biosfera di Rio Lagartos.

Qui vi metto la mappa, ovviamente non tenete in considerazione il tracciato. L’ho fatto solo in modo tale da segnalarvele meglio.

 

7 – MANGIARE UNA ARRACHERA

Non potrete tornare a casa dopo aver assaggiato questo prelibato taglio di carne messicana. Io l’ho assaggiato in un locale di Tulum gestito da italiani, era buono da far paura. Alcuni lo mangiano all’interno delle tortillas, ma io ve lo consiglio alla griglia. Tanto nelle tortillas ci mettono sempre di tutto, quindi è meglio gustarselo semplice semplice in modo da apprezzarlo.

8 – INNAMORARSI DI SAN CRISTOBAL DE LAS CASAS

Per me è assolutamente un “must do”. San Cristobal de las Casas è uno dei luoghi di maggiore interesse in Chiapas. E’ situata a 2000 metri, incastonata tra le montagne, per raggiungerla bisogna percorrere una strada che dire assurda è poco. 190 km di curve per arrivare in quello che potremmo considerare la perla del Messico del Sud, la culla dello zapatismo.

san cristobal de las casas in messico del sudAssolutamente un luogo da esplorare in ogni suo vicolo dalle case colorate e vivaci. Una popolazione più povera rispetto alla penisola dello Yucatan, estremamente più povera rispetto invece alla riviera maya. A San Cristobal, molta gente vive di stenti e dunque l’artigianato locale cerca di risollevare l’economia. Molti dei souvenir che si trovano sulla patinata Riviera Maya, provengono dalla bellissima cittadina di San Cristobal.

Qui ve ne ho parlato ampiamente: San Cristobal de las Casas: il Messico che ti conquista

 

9 – CANYON DEL SUMIDERO E SAN JUAN CHAMULA

Basta spiagge caraibiche, c’è bisogno di un po’ di avventura!! Quindi sfrecciate con una lancia in mezzo al Canyon del Sumidero tra gli alligatori e le pareti alte centinaia di metri.  Si tratta di una bella escursione partendo da San Cristobal, assolutamente da abbinare ad una visita al villaggio indigeno di San Juan Chamula dove è possibile entrare in contatto con una popolazione ancora molto legata alle tradizioni locali. La famosissima chiesa color verde acqua è il principale punto di interesse. In realtà non soffermatevi solo sulla chiesa ma con garbo cercate di comprendere l’anima di questa piccola comunità.

Trovate l’articolo sulle due escursioni qui: Canyon del Sumidero e San Juan Chamula: escursioni da San Cristobal

10 – GODERSI UN TRAMONTO A CAMPECHE

Purtroppo non sono arrivato a Campeche in tempo per vedere il tramonto, ma questa è assolutamente una delle cose da fare lungo un itinerario nello Yucatan. Godetevi un bel tramonto sul malecon!

11 – NUOTARE NEI CENOTES

La penisola dello Yucatan è piena di grotte di origine calcarea che si sono formate nel tempo. Ne potete trovare di diverse dimensioni, molte sono anche completamente sottoterra e per accedervi bisogna percorrere dei gradini scivolosi. Questi sono probabilmente i cenote più belli perchè al loro interno i pochi fasci di luce che riescono ad illuminare soltanto alcune zone rendendo così questi posti ancora più suggestivi.

Ve ne ho parlato in maniera approfondita qui: Cenotes in Messico: cosa sono, cosa fare e dove trovarli

cenotes messico penisola dello yucatan

12 – NUOTARE CON GLI SQUALI AD HOLBOX

Anche questo manca al mio palmares ma è una cosa da fare assolutamente. Mi dispiace davvero molto non essere riuscito a concedermi questa esperienza straordinaria. Nei pressi di Holbox è possibile fare un escursione e nuotare e con gli squali balena. Potete trovare ulteriori info nel post di viaggiare low cost.

13 – MANGIARE UNA PANNOCCHIA SULLA STRADA PER S.CRISTOBAL

Vi avevo parlato della strada tra Palenque e San Cristobal, vi avevo spiegato come questo pezzo di strada sia un viaggio all’interno del viaggio. Un viaggio che ti consente di vedere tante sfaccettature del popolo Messicano. Su questa strada vedrete bambini e bambine che cercano di vendervi dei prodotti della terra in cambio di pochi pesos. Ma lungo la strada non ci saranno solo questi “posti di blocco”, ci saranno tante, se così possiamo chiamarle, cucine a vista, la versione povera dello street food. Ho avuto il piacere di fermarmi ed ammirare un po’ della loro quotidianità gustandomi una pannocchia al lime e sale… un’esperienza da fare!

14 – APPREZZARE LA CUCINA MESSICANA

Sarà forse che un ceviche poco fresco mi ha steso a letto per un giorno interno, ma con la cucina messicana ho un rapporto di amore/odio. Una cucina dai sapori forti ed intensi, per alcuni versi forse pesante ma che non lascia spazio a frasi del tipo “era poco saporito”. Qui il sapore si sente. Non pensate, però, di andare in Messico con la stessa concezione culinaria messicana che le varie catene di casa nostra hanno creato. I piatti come il chili od il burrito sono pietanze più tex-mex, non messicane pure. Come detto in un altro punto di questo post: non perdetevi la arrachera e nella zona di Merida assaggiate assolutamente la cochinita pibil e la sopa de lima.

15 – UN BAGNO ALLE CASCATE DI AGUA AZUL

Le cascate di Agua Azul, assieme a quelle di Misol Ha, saranno una delle immagini di un itinerario in Messico che più vi “resteranno dentro”. Un’estesa serie di cascate più o meno alte, acqua fresca ed un intero villaggio indigeno che vive e sopravvive grazie al turismo generato dalle cascate. Questo posto saprà sconvolgervi e coinvolgervi tanto che un bagno sarà d’obbigo.

Ve ne ho parlato meglio in questo articolo: Le Cascate di Agua Azul e Misol Há in Messico

cascate agua azul messico

15 cose da fare nel Messico del sud
5 (100%) 2 votes

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here