Visitare la Sicilia Orientale: 15 luoghi da vedere

Vi state chiedendo cosa vedere nella Sicilia Orientale? Lo so, è sempre un bel dilemma scegliere. Quando si visita la Sicilia in un viaggio itinerante, ci si domanda spesso quale parte sia meglio approfondire: tutta l’isola o soltanto una sua parte?

Dipende sempre da quanti giorni avete a disposizione. Se riuscite a ritagliarvi almeno due settimane, allora vi consiglio di seguire questo mio itinerario in Sicilia di 15 giorni. In alternativa dovete necessariamente scegliere per la Sicilia Orientale o quella Occidentale.

Visitare la Sicilia Orientale: 15 luoghi da vedere

È incredibile come in pochi chilometri ci sia una cotanta concentrazione di posti da visitare di incredibile bellezza. E stiamo parlando solamente della parte orientale della Sicilia. Ecco perchè nell’itinerario in Sicilia che vi ho consigliato parlavo addirittura di 3 settimane, se non un mese qualora volessimo visitare la Sicilia con estrema calma.

Veniamo al dunque, quali sono i posti da vedere in un tour della Sicilia Orientale? Procediamo da Nord verso Sud.

Potrebbe interessarvi anche:

1 – Isole Eolie

Alla scoperta della Sicilia Orientale possiamo includere anche le isole Eolie situate nel mar Tirreno. 7 isole di origine vulcanica: Alicudi, Filicudi, Lipari, Vulcano, Salina, Panarea e infine Stromboli.

Saranno una tappa perfetta se vi piace la forza della natura. Stromboli e Vulcano con i loro crateri ancora attivi vi lasceranno senza parole.

7 isole così vicine, ma dalle caratteristiche diverse. Se la vostra idea è visitare tutte e 7 le isole, per inserirle in un itinerario alla scoperta dell’intera Sicilia Orientale dovrete avere davvero molto tempo. Il consiglio è quello di sceglierne una o due sulla base delle vostre preferenze.

Visita la Sicilia Orientale -> CLICCA e SCOPRI gli Hotel alle Isole Eolie

cosa vedere nella sicilia orientale stromboli isole eolie
Stromboli, isola delle Eolie

2 – Taormina

La splendida e rinomata Taormina gode di una stupenda vista sul mare della Sicilia Orientale. Non è una località sul mare, o meglio, è suddivisa tra “mare e monti” e la passeggiata principale, nonché il centro di Taormina, è sulle pendici del Monte Tauro.

Il suo centro storico è davvero interessante e romantico. Bellissima di sera, altrettanto di giorno, magari riparandosi talvolta in qualche locale a bere del buon vino siciliano.

Dall’alto di Taormina è possibile ammirare i Giardini di Naxos e la bella costa Ionica.

Infine, ma non in ultimo, Taormina è conosciuta per essere sede del grandioso Teatro Greco di Taormina. Immagino che l’abbiate visto più di una volta in televisione. Viene spesso utilizzato come cornice di eventi di spicco. Insomma, in un tour della Sicilia Orientale, Taormina è una tappa fondamentale, tra l’altro potreste tenerla come base per visitare l’Etna, così come ho fatto io nel mio itinerario in Sicilia.

Visita la Sicilia Orientale -> CLICCA e SCOPRI gli Hotel di Taormina

vista del teatro antico di taormina
Panorama dal Teatro Antico di Taormina

3 – Castelmola

Piccolo borgo alle spalle di Taormina. Ancor più arroccato sui monti, questo piccolo paesino di poco più di mille abitanti è lo scenario del “panorama perfetto“. Sì, perchè scorcio dopo scorcio vi innamorerete del paesaggio sottostante e vi stupirete di quanto siamo davvero piccoli di fronte alla natura. Castelmola presenta inoltre l’omonimo Castello di Mola, o meglio il poco che ne è rimasto.

Per salire a Castelmola bisogna passare per Taormina e procedere in salita. La strada a tratti è agevole, a tratti stretta, però non presenta grandi difficoltà. Ovviamente è tutta asfaltata e vissuta dalle persone del luogo.

Arrivati a Castelmola, non perdetevi il panorama da piazza Sant’Antonio.

panorama da castelmola sulla sicilia orientale
Panorama da Castelmola

4 – Gole dell’Alcantara

Situate a pochi passi da Taormina, sono un’altra tappa imprescindibile di un itinerario nella Sicilia Orientale. Gole alte fino a 25/30 metri di una larghezza variabile tra i 2 e i 5.

Il fiume Alcantara scorre tra le gole e ne determina il nome stesso. Qui la natura ha dato il meglio di sé: attività vulcaniche, acqua ed i millenni trascorsi (si parla di circa 300.000 anni fa) hanno plasmato il territorio formando questo paradiso naturale.

Tra le varie attività che si possono fare alle Gole dell’Alcantara troviamo escursioni di vari livelli di difficoltà, trekking sul fiume, rafting e molto altro.

Volete scoprire le Gole partendo da Taormina? Ecco quello che fa per voi, un tour con trasporto in Mini Bus e visita guidata in Italiano, CLICCATE QUI per visualizzarlo .

5 – Catania

Un itinerario nella Sicilia Orientale, non è un itinerario della Sicilia Orientale completo se non include la seconda città della Sicilia: Catania. Plasmata dalla vicinanza dell’Etna è sicuramente una delle basi di partenza per la salita ed il trekking sul famoso vulcano, ma il focus non dev’essere sull’Etna, casomai sulla città stessa.

Apprezzatela scoprendo gli splendidi palazzi tra cui il Palazzo Municipale, la bellissima piazza del Duomo, la Badia di Sant’Agata, la Cattedrale e l’Elefante di Pietra, simbolo della città.

Catania è sicuramente uno dei luoghi di interesse maggiore sulla costa orientale della Sicilia ed è particolarmente legata al suo famoso vulcano anche per quanto riguarda la sua architettura. Sono infatti molti gli edifici del centro storico che sono stati costruiti con la pietra lavica. Essi contribuiscono ad aumentare il fascino di Catania e creano quello che viene comunemente chiamato “barocco nero“.

Visita la Sicilia Orientale -> CLICCA e SCOPRI gli Hotel di Catania

6 – Trekking sull’Etna

Impossibile non parlare e non inserire in un itinerario siciliano uno dei vulcani attivi più interessanti al Mondo: l’Etna. Nel corso dei secoli, anzi, dei millenni, ha plasmato buona parte della Sicilia Orientale. Questo gigante determina la vita della gente del luogo.

I suoi sbuffi, i suoi capricci, influiscono sul modo di vivere delle persone che abitano sui suoi pendii. In realtà, sembra che sia visto sì come un pericolo, ma allo stesso tempo come un orgoglio.

E così, un tour della Sicilia Orientale prescinde da un trekking sull’Etna. Vi consiglio di non perdervelo. Non serve fare trekking di ore ed ore, cercate di fare quanto il vostro fisico vi permette, ma andate assolutamente a godervi il panorama sull’Etna e a sentire il vulcano borbottare.

trekking etna nella sicilia orientale
Trekking sull’Etna

7 – Piazza Armerina

Per arrivare a Piazza Armerina dovrete spostarvi dalla costa orientale e procedere verso l’interno nel territorio della provincia di Enna. Questo splendido luogo di interesse siciliano presenta uno dei più bei patrimoni UNESCO italiani: la Villa Romana del Casale. Ricca di mosaici dall’inestimabile valore è un patrimonio straordinario che vi consiglio di inserire nel vostro tour.

Pensate che il centro storico di Piazza Armerina è considerato uno dei più grandi ed interessanti di tutta la Sicilia, ricco di chiese e dominato dalla bella Cattedrale che si intravede anche in lontananza.

Visita la Sicilia Orientale -> CLICCA e SCOPRI gli Hotel di Piazza Armerina

8 – Caltagirone

Procediamo questo itinerario della Sicilia Orientale tornando un po’ ad est. A pochi chilometri di distanza da Piazza Armerina troviamo Caltagirone che si sviluppa su tre diverse colline.

Caltagirone è famosa per le ceramiche che caratterizzano anche la sua famosa Scalinata di Santa Maria del Monte. Essa risale al 1606. Lunga oltre 130 metri fu costruita con lo scopo di collegare la parte più antica della città alla parte più nuova situata a monte.

A Caltagirone, oltre alla scalinata, potrete visitare il Museo della Ceramica, la Cattedrale di San Giuliano e la Villa Comunale.

Visita la Sicilia Orientale -> CLICCA e SCOPRI gli Hotel di Caltagirone

9 – Siracusa e l’isola di Ortigia

L’isola di Ortigia è sicuramente uno dei gioielli da non perdere in un tour della Sicilia Orientale. Completamente circondata dal mare merita una intera giornata, se non due.

Passeggiare tra i suoi vicoli, scoprendola angolino per angolino, è il modo corretto per visitarla. Imperdibile il Castello Maniace e la stupenda Piazza Duomo.

Un consiglio: visitatela sia di giorno che di sera, momento dal fascino particolare.

Un altro consiglio: visto che sarete sul mare, approfittatene per un bagno in una delle calette sotto le mura di Ortigia. Infine, se avete tempo, visitate il Parco Archeologico Neapolis a Siracusa.

Visita la Sicilia Orientale -> CLICCA e SCOPRI gli Hotel di Ortigia

duomo di siracusa isola di ortigia
Duomo di Siracusa sull’Isola di Ortigia

10 – Noto e la Riserva di Vendicari

Visitare la Sicilia Orientale significa fare il “pieno di Barocco”. Nella Val di Noto avrete l’imbarazzo della scelta sui monumenti in arte barocca. Noto in particolare, patrimonio UNESCO, con le sue chiese è sicuramente il fiore all’occhiello di questa zona interna siciliana.

Tutti i monumenti si sviluppano lungo la via principale e, nonostante non mi siano particolarmente piaciuti gli interni della sua cattedrale (poiché troppo moderni a mio gusto), rappresenta uno dei luoghi iconici della Sicilia Orientale da inserire assolutamente nell’itinerario.

A poca distanza da Noto potrete visitare la Riserva Naturale Orientata di Vendicari, istituita nel 1984; si trova tra Noto e Pachino.

Visita la Sicilia Orientale -> CLICCA e SCOPRI gli Hotel di Noto

cosa vedere nella sicilia orientale noto barocca
Noto, panorama della città.

11 – Marzamemi

Siamo sempre sullo stupendo mare siciliano. Marzamemi fa parte dei luoghi da visitare nella Sicilia Orientale, non potrete farne a meno. A prescindere che il vostro sia un viaggio in coppia, in famiglia o da single, la città di Marzamemi è molto caratteristica. La sua piazza è estremamente romantica e una cena in questo contesto non può mancare.

Un itinerario in Sicilia, soprattutto quando fa caldo, potrebbe essere abbastanza stressante. Una pausa in un posto come Marzamemi rappresenta una boccata di relax.

Visita la Sicilia Orientale -> CLICCA e SCOPRI gli Hotel di Marzamemi

12 – Ragusa e Ragusa Ibla

Distinta in Ragusa Ibla e Ragusa, questa affascinante meta della Sicilia Orientale si trova a poca distanza da un’altra perla di cui vi parlerò successivamente: Modica.

La parte alta della città di Ragusa è quella più moderna, Ibla quella più antica, ricca di chiese ed elementi del Barocco.

Scalini a non finire, strade ciottolate strette strette , chiese e panorami da favola sono le caratteristiche di Ragusa. La vista su Ragusa Ibla di sera è magnifica, per questo motivo vi consiglio di cercare un hotel che abbia camere con vista su quella parte di città. Rimarrete colpiti da cotanta bellezza.

Visita la Sicilia Orientale -> CLICCA e SCOPRI gli Hotel di Ragusa

ragusa ibla di giorno
Vista di Ragusa Ibla durante il giorno.

13 – Modica e Scicli

Con queste due piccole cittadine ci avviciniamo alla parte finale dell’itinerario nella Sicilia Orientale. Sono situate nel ragusano a pochissima distanza da Ragusa.

Se avete tempo vi consiglio di visitarle entrambe e, per quanto riguarda la bella Modica, fare anche la classica “tappa cioccolato”. Credo sappiate che qui viene prodotto un cioccolato davvero particolare. La città di Modica non è solo famosa dal punto di vista gastronomico, ma anche grazie alla sua particolare conformazione e ai fantastici palazzi e chiese in stile Barocco.

Infine, Scicli, molto carina anch’essa. Tappa da includere soprattutto se siete amanti della serie “Montalbano”. Avrete la possibilità di visitare il set del commissariato, luogo iconico in cui si svolgono gran parte delle scene della fiction.

Visita la Sicilia Orientale -> CLICCA e SCOPRI gli Hotel di Modica

14 – Marina di Ragusa

Voglia di mare? Sono convinto che al termine di questo itinerario nella Sicilia Orientale, vista l’intensità che avrete mantenuto fino ad ora, una tappa di solo mare sarà un toccasana. Sì, anche perché il mare di Marina di Ragusa è bandiera blu da diversi anni.

Il litorale è piuttosto lungo. Godetevi una giornata in spiaggia.

Visita la Sicilia Orientale -> CLICCA e SCOPRI gli Hotel di Marina di Ragusa

15 – Punta Secca

Non potrete visitare la Sicilia Orientale senza aver fatto una “puntatina” ai luoghi in cui si svolgono le scene di Montalbano. Tra questi spicca Punta Secca, la località dove si trova il ristorante “Enzo a Mare“. Nella fiction, Montalbano pranza spesso in questa locanda vista mare.

A poca distanza è possibile vedere anche la casa di Montalbano che in realtà è un vero e proprio B&B. Immaginate come sia difficile trovar posto in questo albergo.

Punta Secca è comunque molto piacevole e vi consiglio di passarci un tardo pomeriggio ed una serata. Se ci sarà la luna piena, essa risplenderà di fronte a voi sullo spettacolare mare siciliano.

Visita la Sicilia Orientale -> CLICCA e SCOPRI gli Hotel a Punta Secca

Mappa dell’Itinerario nella Sicilia Orientale

Eccovi un riassunto esplicativo tramite mappa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here