Comincio con una auto-domanda…mi è piaciuta Sapa? Risposta: NI.

Un NO che è anche un SI, un SI che è anche un NO. Ma come è possibile che una città, anzi, una parte del Nord del Vietnam che dovrebbe essere il fiore all’occhiello, mi sia piaciuta a sprazzi?

I trekking nelle risaie e i paesaggi sono bellissimi e valgono tutto il viaggio in treno notturno per Sapa ma…si c’è un ma…c’è un qualcosa a Sapa che aleggia nell’aria e che non mi piace. Quel qualcosa che ti fa sembrare di essere in un set cinematografico dove ognuno recita la sua parte e tu sei quella comparsa arrivata quasi per caso che deve recitare uno piccolo pezzo e poi tornarsene da dove è venuta.

Tradotto in soldoni: Sapa è stata ed è attualmente invasa dal turismo, questo ha modificato gli equilibri per i quali era diventata tanto attraente. Lo è ancora, capiamoci, ma il turista o viaggiatore che sia, deve prestare molta più attenzione di prima per non incappare in brutte esperienze altamente turistiche.

Arriviamo però al dunque, ai miei consigli ed a quello che si può fare a Sapa, una parte di Vietnam che credo abbia ancora appeal e sia giusto visitare con le dovute accortezze. In alternativa, dopo aver letto questo post, vi invito a cercare informazioni riguardo la provincia di Hà Giang (sempre a nord del Vietnam) che potrebbe essere ancora più interessante se cercate qualcosa di originale.

State organizzando un viaggio in Vietnam, potrebbero interessarvi questi miei articoli:

 

Indice dell’articolo

Perché visitare i dintorni di Sapa?

Sapa è uno dei regni vietnamiti delle terrazze di riso. Distese infinite di risaie danno sostentamento a migliaia di persone che fanno parte delle comunità indigene del Vietnam. Minoranze etniche ognuna con la propria fisionomia e sfumatura culturale

viatnam sapa
Risaie a Sapa nel Vietnam del Nord

Le terrazze di riso sono fondamentali. Ogni famiglia raccoglie chili e chili di riso che vengono poi stipati in modo da essere consumati durante l’anno. Come sapete in Vietnam il riso è un alimento assai utilizzato; rappresenta l’accompagnamento ideale per ogni pietanza. Cucinato scotto, anche piuttosto insipido, potremmo dire che ha la stessa importanza del pane sulle nostre tavole.

Sapa non è solo paesaggi fantastici immersi tra le montagne, Sapa è anche il luogo in cui le minoranze etniche si mischiano, ognuna con le proprie caratteristiche. Rimarrete colpiti quando, camminando per i sentieri, incontrerete le diverse etnie.

Ricordatevi che il periodo migliore per visitare Sapa è tra marzo e maggio; tra giugno ed agosto le temperature sono alte e sono possibili forti scrosci e quindi sentieri infangati. Tra settembre e novembre avrete la bella opportunità di vedere le terrazze tendenti al giallo, pronte ad essere tagliate a partire da settembre stesso. Molto sconsigliato il periodo da dicembre a febbraio per via delle nebbie e del freddo.

Torna all’indice

Come arrivare a Sapa

Ci sono diversi modi per raggiungere questa zona del nord del Vietnam.

I più utilizzati sono:

  • Treno da Hanoi a Lao Cai con trasferimento in Mini Bus fino a Sapa (circa 8/9 ore totali)
  • Autobus notturni o diurni che vi portano direttamente a Sapa da Hanoi (circa 5 ore)

Nonostante in altri viaggi in Asia come quello in Thailandia mi sia mosso con bus notturni, in questo caso ho preferito utilizzare il treno.

sapa vietnam del nord
Il treno per Sapa

Vi spiegherò meglio come funziona in un articolo apposito. Sappiate che è un’esperienza da fare e mi piace consigliarla. Ho utilizzato una cuccetta vip a 4 letti e devo dire che era molto pulita, nessun animale od insetto sospetto a bordo.

Il treno per Sapa è caratteristico, sicuramente non è il modo migliore per passare la notte ed arrivare a Lao Cai riposati, ma per una volta si può fare.

La scelta è caduta sul treno perchè, leggendo in internet, sconsigliavano gli autobus notturni a causa della spericolatezza degli autisti vietnamiti. Il bus diurno l’ho scartato perchè mi avrebbe fatto perdere delle ore preziose di viaggio.

Torna all’indice

Che trekking scegliere tra le montagne di Sapa?

Avrete l’imbarazzo della scelta! I trekking a Sapa sono di vario genere, vanno da quelli in giornata a quelli di più giorni. Quelli più lunghi comprendono 5 giorni e 4 notti.

Maggiori sono i giorni maggiori saranno i chilometri sui sentieri più o meno fangosi tra i villaggi etnici di Sapa.

Quale trekking scegliere è una decisione soggettiva, dipende da:

  • Come e quanto siete allenati agli sforzi.
  • Quanto tempo volete trascorrere tra le risaie.
  • Quanto tempo dell’intero itinerario avete da dedicarci.

L’itinerario in Vietnam che avevo predisposto non mi consentiva di spendere troppi giorni tra le montagne. La mia scelta è caduta sul trekking da 2 giorni ed 1 notte che reputo la soluzione giusta per vivere al meglio Sapa e dintorni.

viatnam sapa
Bufalo lungo il percorso

Io ho scelto un percorso misto tra natura e villaggi etnici in modo da poter fare un bel mix tra cultura ed aspetti naturali.

sapa vietnam del nord
Cascate nei dintorni di Sapa

Per quanto riguarda i prezzi, variano in base al numero dei giorni. Nel mio caso l’escursione è costata in totale 139 dollari a persona:

  • 63 dollari per il trekking di 2 giorni ed 1 notte.
  • 70 dollari per il biglietto di andata e ritorno in treno da Hanoi (35 dollari a tratta).
  • 6 dollari per il biglietto di andata e ritorno in minivan da Lao Cai a Sapa.

Torna all’indice

Com’è il trekking di 2 giorni ed 1 notte in homestay?

Il primo giorno si parte alle 9 circa dalle agenzie. Probabilmente sarete arrivati direttamente da Lao Cai con il bus dopo il viaggio in treno di notte, quindi sarete già presso l’agenzia (a patto che vogliate farlo con un’agenzia).

Si trascorre un’intera giornata tra i panorami di Sapa e la notte si dorme in una homestay tradizionale dove, teoricamente, ci dovrebbe essere un interscambio culturale tra voi e le famiglie ospitanti. Il giorno successivo si prosegue il trekking con una sosta per il pranzo ed il tutto termina attorno alle 15/16 di pomeriggio. I pasti sono compresi nel prezzo pagato per il trekking.

Le due giornate non saranno semplici con il sole, immaginate se dovesse piovere. Sarete abbastanza stanchi.

sapa vietnam del nord
Sentiero tra le risaie, se piove è tutto fango.
sapa vietnam del nord
Il riso, simbolo di questo pezzo di Mondo.

Per questo motivo, immaginandolo già in fase di costruzione dell’itinerario, ho preferito aggiungere una notte a Sapa città. Soluzione perfetta in quanto mi ha permesso di utilizzare anche il servizio lavanderia dell’hotel in cui soggiornavo. Dopo un trekking nel fango era proprio necessario

In ogni caso, quando delineerete l’itinerario, indipendentemente dalla durata del trekking sappiate che avete due scelte:

  • Dormire una notte in più a Sapa città e prendere il minibus per Lao Cai il giorno successivo alle 17.00
  • Dopo il trekking andare direttamente in agenzia ad aspettare il minibus per Lao Cai per riuscire a prendere il treno serale per Hanoi.

Torna all’indice

Escursione da soli o con agenzia?

Mi sono posto anche io questa domanda prima di partire per il Vietnam. Ho parlato con diverse persone che sono state a Sapa prima di me ed alcuni mi hanno detto di essere riusciti a fare le varie scarpinate in autonomia.

Dal mio punto di vista sarebbe meglio percorrerle in compagnia di una guida. Partendo dal presupposto che essa sia propensa all’interscambio e parli un buon inglese, avrete la possibilità di comprendere meglio le usanze e la cultura delle varie etnie.

sapa vietnam del nord
Una donna intenta a lavorare in un villaggio.

Nulla vieta che possiate farlo anche da soli ma il consiglio è di utilizzare delle guide locali.

Consiglio: se scegliete di fare la vostra esperienza a Sapa con un’agenzia, cercate di utilizzare un’agenzia che cerchi di reinvestire parte dei guadagni sostenendo le comunità locali e quindi promuova turismo etico.

Torna all’indice

A cosa stare attenti nella scelta del trekking con le agenzie?

Sapa è piena zeppa di posti in cui potrete scegliere le escursioni. Vi consiglio quindi di:

  • Progettare e prenotare l’esperienza prima di arrivare in Vietnam
  • Comprare i biglietti del treno attraverso l’agenzia evitando così di utilizzare altri portali di prenotazione per i treni notturni.

A prescindere che lo prenotiate prima o che la scelta sia in loco, il mio consiglio è quello di richiedere:

  • Una guida che parli un inglese fluente o perlomeno comprensibile: ne va della vostra percezione generale. Non che il mio inglese sia da madrelingua ma se la guida parla un inglese scarso sarà difficile comprendere ciò che dice e quindi vivere l’esperienza al meglio. Quindi se possibile richiedete una guida con un buon inglese.
  • Una Homestay tradizionale e vera: sembra una richiesta controcorrente ma è così. Vi chiederete…come è possibile che una homestay tra le montagne di Sapa non sia autentica? Bene, anche io ero abbastanza convinto non potesse succedere, ed invece ho appurato che è proprio così, o almeno lo è stato nel mio caso.

Sarebbe bello poter dire sempre che tutto è bello, tutto è fantastico, ma in viaggio non è sempre così. Diffidate da chi vi “vende” tutto come un superbo “wow”. A volte si incappa in situazioni in cui non si vorrebbe essere.

Non ve la voglio far troppo lunga ma Sapa, e soprattutto il villaggio di Cat Cat, ha sviluppato un certo modus operandi tipico del turismo di massa e potreste rischiare di trovarvi in una homestay in cui i proprietari vedono nel turismo una forte fonte di sostentamento da sfruttare al massimo. Mi sono trovato in una homestay in cui era evidente che non volessero condividere, parlare o spiegarmi la loro vita e le loro esperienze. Dunque vi consiglio di far presente già all’atto della prenotazione di esigere una homestay in cui ci sia la volontà ed il vero interesse ad una contaminazione culturale. Ne andrà della vostra percezione di Sapa.

Torna all’indice

Abbigliamento consigliato per le escursioni a Sapa

A parte la città, i villaggi etnici di Sapa sono dispersi tra le montagne. Durante il trekking passerete da un villaggio all’altro tramite dei sentieri che facilmente saranno fangosi e scivolosi. Anche se capiterete in un periodo secco, ci saranno di sicuro dei passaggi nella giungla che saranno umidi. D’altronde sarete tra le montagne e lungo i circa 30 chilometri che dovrete percorrere (chilometri totali nei due giorni) è impossibile trovare tutto asciutto, anche perchè a Sapa piove spesso e volentieri.

viatnam sapa
Il risultato di un giorno di trekking tra le risaie

L’abbigliamento consigliato è quindi quello che utilizzereste per un’escursione tra le montagne nostrane:

  • Indumenti tecnici/sintetici in modo tale che possano asciugarsi facilmente in caso di pioggia.
  • Scarpe o scarponcini in goretex per evitare di bagnarsi i piedi.
  • K-Way necessario in caso di pioggia.
  • Un ombrellino di quelli richiudibili, in questo caso non servirà per la pioggia ma per coprirsi dal sole lungo il tragitto.
  • Dei ricambi in base al numero delle giornate di trekking.

Ricordatevi di questo post…quando vedrete le donne delle tribù H’Mong e Red Dao che, senza la minima difficoltà, passeranno in punti impossibili utilizzando delle semplici ciabattine in plastica.

Sembrerà strano ma quelle ciabattine hanno un grip straordinario, un po’ scomode ma è come avere dei ramponi. Provare per credere!

Comunque, scherzi a parte, vi consiglio vivamente di partire dall’Italia con il vestiario adatto.

Torna all’indice

Cosa fare a Sapa città?

Sapa città è brutta! Diamolo per assodato.

Non pensate di restare a Sapa sperando di vedere qualcosa di bello in città. Sapa va bene per riposare una notte come nel mio caso, non di più.

A dire la verità una seconda ipotesi c’è, ovvero che restiate a Sapa per andare in giornata a visitare il Fansipan con la bellissima funivia che porta in vetta. Questo era il mio sogno nel cassetto che il giorno stesso è tornato nel cassetto a causa del maltempo. Impossibile andare in cima al Fansipan.

Detto questo, Sapa è un’accozzaglia di hotel in costruzione e negozi che vengono indumenti e zaini da trekking di marca a basso costo. Non credo siano originali ma sono comunque ben fatti e per quello che costano di può anche rischiare. Per 15 euro ho comprato uno zaino tecnico da 30litri.

Torna all’indice

Dove mangiare e dormire a Sapa città?

Nonostante la città sia brutta ho trovato un ristorante ed un hotel stupendi che non manco di consigliarvi.

Per dormire vi suggerisco il Sapa Elegance Hotel. Leggermente defilato dal centro ma pulitissimo e con un servizio lavanderia molto economico. Le camere sono enormi e per il prezzo pagato merita davvero.

Se volete cercare altre soluzioni per dormire a Sapa, date uno sguardo qui.

Per il ristorante vi suggerisco invece il The Hill Station Signature Restaurant, poco distante dal centro della città, si può raggiungere a piedi. Un ristorante elegante con piatti tipici ad un prezzo irrisorio.

 

Sapa: trekking tra risaie e minoranze etniche del Vietnam
VOTA QUESTO ARTICOLO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here